Fosfoplus – Tonici: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Fosfoplus

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Fosfoplus: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

INDICE DELLA SCHEDA

Fosfoplus: la confezione

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

FOSFO PLUS

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Ogni flacone da 10 ml di sciroppo acquoso contiene:gr 7,5 di soluzione di sorbitolo – mg 13,8 di acido benzoico – mg 0,2 di acido etilendiamminotetracetico ( sale disodico) mg 4 di acido deidroacetico (sale sodico) – mg 16 di metile p-idrossibenzoato – mg 0,6 di eritrosina – mg 16,2 di aroma lampone 1:800.

Ogni tappo serbatoio contiene come Principi Attivi: mg.60 di L-Glutamina, mg.40 di DL-Fosfoserina, mcg 500 di Cianocobalamina (Vit.B12) e come Eccipiente mg 25 di Mannitolo .

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Scatola da 10 flaconcini con tappo serbatoio per uso orale.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Stati di sopraffaticamento intellettuale decorrenti con disappetenza, astenia, facile esauribilità.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Uno o due flaconcini al giomo per via orale, previa dissoluzione del contenuto del tappo serbatoio nella soluzione.

Non superare le dosi consigliate.

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità individuale accertata verso i componenti.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Si sconsiglia la somministrazione nelle ore serali in quanto il prodotto può provocare lieve eccitabilità ed insonnia.

Sebbene questo preparato contenga Cianocobalamina, non può sostituire la Cianocobalamina somministrata per via parenterale nel trattamento dell’anemia perniciosa.

Il prodotto può provocare lieve eccitabilità ed insonnia.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Nessun fenomeno di intolleranza clinica riferibili ad interazioni medicamentose o incompatibilità con altri farmaci sono state ad oggi evidenziate.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Nelle donne gravide e nel periodo di allattamento il prodotto deve essere somministrato soltanto in caso di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Il prodotto non interferisce sulla capacità di guidare e sull’uso di macchine.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Non sono noti effetti indesiderati dovuti all’impiego di Fosfo Plus.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Ad oggi non sono stati evidenziati sintomi da sovradosaggio.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

-----

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

-----

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

-----

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

-----

06.2 Incompatibilità

Indice

Nessuna nota.

06.3 Periodo di validità

Indice

36 mesi. Tale periodo di validità si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Nessuna precauzione speciale è necessaria per la conservazione della specialità.

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Il Fosfo Plus è confezionato in un astuccio di cartone contenente 10 flaconcini in vetro da 10 ml l’uno con relativo tappo serbatoio.

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

—–

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

F.A.M.A. Istituto Chimico Biologico S.r.l. via Sauli n.21 – 20127 Milano.

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

Codice n.026470017 del Ministero della Sanità.

Data di prima commercializzazione: Gennaio 1989

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

-----

10.0 Data di revisione del testo

Indice

-----

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

    Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983